Benvenuti nel mio blog

Benvenuti nel mio blog

sabato 19 marzo 2011



Mio dolce papà,
vorrei parlare di te, in questo spazio tutto mio. Vorrei parlare della tua bontà, e far conoscere alle persone che mi leggono, mi seguono, mi vogliono bene, l'amore che tu mi hai donato. Che mi hai insegnato a donare con facilità e felicità. So già che tutte le parole sono inutili per descrivere tale sentimento, fatto di gioia e che vive nelle cose piccole.
Ma... parliamo di te e da dove nasce questa forte forza. Parliamo dei tuoi occhi... i tuoi occhi, ... così piccoli, ma anche così grandi, ... così chiari, ma anche così scuri. Delle volte penso che il mare non può contenere tanta profondità e dientro quello specchio d'anima celano tanta fragilità.
Ricordi quando ero piccola? Ti dicevo sempre: "Da grande mi sposerò con te!" Ora, osservando il grigiore dei tuoi capelli, le linee del tuo viso rugose, le tue mani segnati dal tempo e dal lavoro, non posso fare altro che confermare questo mio desiderio.
Tu, primo amore della mia vita sono sempre stata la principessa del tuo regno, un piccolo castello dove alloggiano i miei sogni e che cerchi di realizzare.
Ricordi i miei primi passi? Mi insegnavi a camminare, ed io incerta inciampai. 'Come tutti i bambini', dirai. Ma non è così. Tu mi dicesti con dolcezza e calore: "Non preoccuparti... ci sono quì io". Si, ci sei tu a rialzarmi quando cado. Ci sei tu ad abbracciarmi quando sono triste e piango. E per la mia aria sognatrice e distratta non ti dico mai Grazie. Ma ora voglio farlo!
Grazie!
Grazie di avermi insegnato che in tutti gli uomini c'è sempre una luce.
Grazie di avermi insegnato che bisogna fare del bene, nonostante tutto.
Che siamo tutti umani e tutti possiamo sbagliare.
Mi hai insegnato a sorridere anche quando la gente è dura e ostile, di non preoccuparmi dei giudizi della gente e dei pregiudizi che possono sorgere per dei gesti o atteggiamenti assunti se fatti a buon fine.
"Sorridi, vivi, prega, ama, cogli l'occasione per essere felice. Nessuno ti dirà 'così è la vita', ma puoi scoprirla piano piano, giorno dopo giorno, ognuno ha un propio destino.
Dai un'opportunità. Sii umile. Ammetti gli errori. La verità è sempre la migliore soluzione anche se dura e timida. Piangi per un giorno di dolore, ma trova la forza per continuarne uno nuovo".
Ti voglio tanto bene.
Lux

Nessun commento:

Posta un commento