Benvenuti nel mio blog

Benvenuti nel mio blog

venerdì 25 novembre 2011

Il lungo periodo Natalizio

Il Natale si festeggia in ogni parte del mondo: nel mese di dicembre tutti i popoli, cristiani e non cristiani, celebrano feste di pace, fratellanza gioia e prosperità, ciascuno secondo la propia cultura e le propie tradizioni.
E questo accade fin dai tempi più remoti.
Con il solstizio d'inverno comincia un lungo periodo di festeggiamenti e di riti rurali in onore della "rinascita" del sole: le giornate iniziavano ad allungarsi con l'augurio e la speranza di raccolti copiosi e di cibi per tutti. Così gli antichi Egizi festeggiavano la nascita del Dio Horus, i Greci quella del Dio Dionisio, gli Scandinavi quella del Dio Frey. Nell'antica Roma si celebrava Saturno, dio dell'agricoltura, con sontuosi banchetti e scambi di doni. Nel 207 d.C. l'imperatore Aureliano decise che il 25 dicembre si festeggiasse il "Sole Invincibile" e nel mondo romano quel giorno divenne una gran festa.
I Cristiani sostituirono i riti pagani con la festa della nascita di Gesù. Colui che avrebbe sconfitto le tenebre portando pace e salvezza a tutta l'umanità, mantenendo delle antiche tradizioni lo spirito di gioia e di speranza che la luce divina porta in ogni cuore.
Per questo il Natale è augurio di bontà, serenità e gioia.
I fuochi che ancora oggi brillano nelle campagne di alcuni paesi la notte di Santa Lucia, i doni che Babbo Natale  porta ai bambini, gli alberi di Natale che fino a pochi anni fa venivano adornati con dolcetti e candele e che ora sono piene di lucine e palle colorate, i cenoni, ci riportano a quelle atmosfere magiche dei tempi antichi.

Nessun commento:

Posta un commento